morti

Tutti i personaggi morti all’interno dell’Universo Cinematografico

Fare l’eroe è un lavoro molto rischioso, si sa, e purtroppo non tutti sopravvivono all’impresa. Ecco a voi una lista delle morti presenti nei film.

N.B.: Il seguente articolo contiene informazioni riguardanti i personaggi morti in tutti i film usciti. Potrebbero essere presenti spoiler.

Peggy Carter

morti

Potremmo rivedere la Carter in alcuni flashback che includono i genitori di Stark o lo Shield. Il personaggio, tuttavia, è sicuramente morto ed è uno dei pochi ad averlo fatto per cause naturali.

Introdotta in Captain America: il Primo Vendicatore, abbiamo rivisto il personaggio di Peggy, ormai invecchiato, in Captain America: Winter Soldier. Steve Rogers viene a conoscenza della morte di Peggy in Captain America: Civil War.
Come già detto, a differenze di altri personaggi, Peggy non ha avuto una morte violenta. La Carter si è spenta in pace nel suo letto dopo una lunga, eroica e felice vita.

Quicksilver

morti

Il velocista dell’universo Marvel non ha avuto una lunga vita. Avengers: Age of Ultron ci introduce questo nuovo personaggio, ma ci mostra anche la sua morte.

Pietro Maximoff, il fratello di Wanda, mentre aiuta gli Avengers a combattere la minaccia di Ultron, sacrifica sè stesso per salvare la vita ad Occhio di Falco. Quicksilver, infatti, si frappone tra l’arciere e le pallottole che stavano per colpirlo, facendogli da scudo.

Non ci sono notizie su un possibile ritorno del personaggio all’intero dell’universo cinematografico, tuttavia i fan non perdono le speranze.

Groot

morti

Groot è stato introdotto nel 2014 in Guardiani della Galassia. Sebbene in Guardiani della Galassia Vol. 2 sia tornato come Baby Groot, il Groot del primo film è sicuramente morto. Baby Groot, infatti, non possiede alcun ricordo del vecchio Groot e sebbene sia nato dai suoi resti, è un altro personaggio.

Groot ha sacrificato sè stesso per formare un bozzolo che proteggesse i Guardiani dalla collisione. Sapeva che facendo ciò sarebbe morto e ha spiegato la sua scelta a Rocket dicendo “Noi Siamo Groot“.

Yondu

Yondu ci è stato presentato nel primo “Guardiani della Galassia”, ma solo nel secondo l’abbiamo conosciuto davvero. Ci ha mostrato come la biologia non determini una famiglia e anche se Ego è il padre di Peter Quill, Yondu sicuramente è suo “papà”.
Illuminante diventa così lo scambio di battute a inizio film, in cui Drax era convinto che Yondu fosse il vero padre di Peter.

Dopo la sconfitta di Ego, Yondu porta Quill fuori dal pianeta e per salvargli la vita gli da l’ultima tuta spaziale rimastagli, sacrificandosi.

L’Antico

morti

È stata la mentore di Doctor Strange, colei che, nel film, lo ha iniziato alle arti magiche. Mentre cercava di impedire a Keacilius di raggiungere i suoi scopi è stata da lui assassinata.

La morte dell’Antico è una delle più “vissute”. Lei ha rallentato il tempo, per concedersi il tempo di parlare a Strange e, soprattutto, per vedere la pioggia ed i fulmini. Per vedere il mondo un’ultima volta.

I Genitori

morti

Ci sono anche stati fatti dei meme sopra e lo sappiamo bene. Sembra che uno dei requisiti per fare l’eroe sia avere i genitori morti. Possibilmente uccisi in modo brutale.
Tra i vari ed illustri genitori morti ricordiamo Frigga ed i genitori di Tony Stark.
Frigga viene assassinata in Thor: the Dark World per mano di Kurse, mentre cercava di proteggere Jane da Malekeith.
Come Tony scopre in Civil War, invece, i suoi genitori sono stati uccisi per mano del Soldato d’Inverno. Bucky, controllato dall’Hydra, attacca l’auto su cui viaggiavano i genitori di Tony e li uccide.

Quelle finte

morti

Una menzione speciale a tutti quei personaggi che sembrano morti ed invece…

Escludendo le finte morti di Loki (è il dio degli inganni, ce lo possiamo aspettare), le finte morti più rappresentative sono quelle di Nick Fury e Phil Coulson.

Nick Fury non è mai veramente morto. In Captain America: Winter Soldier, finge la sua morte così da poter indagare sull’Hydra e sulle spie interne allo Shield. Dopo essersi preso alcuni proiettili, Nick Fury “muore” sul tavolo operatorio. Solo verso la fine del film si scopre che è tutto un piano messo in atto dal direttore.

Phil Coulson, invece, è morto davvero. Il suo cuore è stato trafitto dallo scettro di Loki in “Avengers“. Lo vediamo ricomparire nella serie “Agents of Shield” in cui Coulson dice che il suo cuore si è fermato solo per alcuni secondi. In realtà, come si scoprirà nel corso della stagione, Coulson è rimasto morto per diversi giorni, ma Fury l’ha sottoposto al progetto T.A.H.I.T.I. (è un posto magico), riportandolo in vita.

Nella lista dei presunti morti è presente anche Bucky Barnes, il migliore amico di Capitan America. Lo vediamo cadere in un precipizio durante la seconda guerra mondiale. Tutti, compreso Steve, lo credono morto e solo in Captain America: Winter Soldier, scopriamo che è stato “salvato” dall’Hydra e sottoposto a lavaggio del cervello.


Per altre notizie:
GotG Vol.2: Rooker, Gunn e altri su una scena chiave su Yondu
Deadpool 2: riprese posticipate al 26 giugno
GotG Vol. 2: James Gunn dice la sua sugli spoiler
Secret Empire: Coulson e i venditori di fumetti contro l’Hydra Takeover
MCU: Kevin Feige sui personaggi condivisi e sulla nascita delle scene post-credit
Homecoming: Clip degli MTV Movie Awards e nuovi poster!
Infinity War: Dave Bautista condividerà una scena con RDJ?
Agents of SHIELD: il rinnovo per la quinta stagione è possibile
Infinity War: un personaggio di Thor potrebbe comparire nel film

Se vuoi scoprire altro sulla Marvel metti ‘Mi Piace’ alla pagina Facebook Il Bifrost dove verranno periodicamente inserite piccole curiosità e aggiornamenti di film e fumetti. Iscrivetevi al nostro gruppo Facebook I Guardiani della Marvel e gli X-Nerd per trovare altri fan Marvel con cui scambiare opinioni. Iscriviti al nostro canale TELEGRAM per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie!

Autore dell'articolo: Quake

Laureanda in Scienze della Natura e Nerd per vocazione. Fermamente convinta che non ci siano mai troppi libri o fumetti, semplicemente pochi scaffali. Il pc è il mio migliore amico, ci capiamo a vicenda. Mi ha addomesticata bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *