15 personaggi non Marvel creati (o co-creati) da zio Stan Lee

Non c’è fan Marvel che si rispetti che non sappia chi è Stan Lee, ma non tutti sanno che lo “zio Stan” non ha creato personaggi solo per la Marvel, vediamo insieme 15 di loro.

15. The Data Raiders

zio Stan

Prima che Stan Lee si dedicasse alla “POW! Entertainment”, guidava una piccola compagnia chiamata “Stan Lee Media”. Tramite quest’ultima lo zio Stan creò i Data Raiders, che facevano parte di una serie animata mandata in onda da “The 7th Portal”. La serie si basava su dei betatester di videogiochi che venivano d’un tratto trasformati in supereroi e che quindi si dedicarono alla salvaguardia del mondo. Tra loro possiamo trovare: The Thunderer, che possiede dei poteri basati sul suono; The Streak, che ha il potere della super velocità; Oxblood, che possiede la superforza; Imitatia che è una mutaforma; Conjure Man, che è un mago ed infine Gossamer Girl, che è capace di modificare la sua massa corporea per passare attraverso gli oggetti. Il mentore di questi eroi è chiamato Izayus ed è doppiato dallo stesso Stan Lee.

14. Stripperella

zio Stan

Dopo che la “Stan Lee Media” dichiarò bancarotta nel 2000, Stan “The Man” Lee decise di avviare la “POW! Entertainment” con due soci, il loro primo grande progetto fu una serie animata per adulti che portava il titolo di “Stripparella”, la cui protagonista, di nome Erotica Jones, fu doppiata da Pamela Anderson. Come si può immaginare, la protagonista era una danzatrice in uno strip club e contemporaneamente lottava contro il crimine. Fa un po’ strano immaginare un uomo senza macchia come lo zio Stan a lavorare su un personaggio del genere!

13. The Condor

zio Stan

Subito dopo “Stripperella“, Lee cominciò a lavorare ad un progetto per Manga Entertainment, ottenendo come risultato due film direct-to-video, “The Condor” e “Mosaic“. Entrambi i film vennero trasmessi su Cartoon Network, ma quello più degno di nota è sicuramente “The Condor“. La trama è abbastanza semplice e sicuramente rimanda allo stile “marveliano”: Tony Valvez è uno skater, un giorno rimane seriamente ferito a causa di alcuni skater rivali che riescono a padroneggiare i poteri mentali, in seguito a ciò si scopre che Tony non potrà più camminare a causa dell’incidente. La stessa notte i suoi genitori, due formidabili scienziati, vengono uccisi. A quel punto Sammi, miglior amico di Tony, gli costruisce una nano-tuta che gli permette di tornare a camminare e di avere abilità sovrumane, questo gli permetterà di vendicarsi di ciò che gli è stato portato via.

12. Lightspeed

zio Stan

E’ difficile credere che zio Stan abbia anche partecipato a produzioni che non hanno mai spiccato il volo, eppure questo è il caso di “Lightspeed“, un film prodotto in collaborazione con la FWE Pictures per il canale SCI-FI. La trama si basa su uno scienziato che studia le proprietà rigenerative dei serpenti (ricorda qualcosa? O meglio, qualcuno del Marvel Universe?) per curare sua sorella da una malattia terminale. A causa di una serie di sfortunati eventi la sorella muore e lui viene ustionato a morte in un incendio. Ciò lo costringe a provare su se stesso le sue ricerche. La sperimentazione lo trasforma nel malvagio criminale Python, che, spinto dal desiderio di vendetta, cercherà Daniel, un tempo suo amico, per vendicarsi di un tradimento mai avvenuto. Daniel otterrà dei superpoteri e lo sfiderà con il nome di Lightspeed.

11. Feedback

zio Stan

Stan Lee creò insieme a SCI-FI una serie TV i cui protagonisti erano scelti tra molti candidati tramite una selezione simile ad un reality show. Come si può intuire dal nome, Feedback è un genio del computer che ha la capacità di creare all’istante un malware che disturba i sistemi elettronici. La sua identità segreta è quella di Matthew Atherton, un ingegnere informatico che lasciò il suo posto di lavoro per contribuire allo show.

10. Mighty 7 (I Potenti 7)

zio Stan

Inizialmente, questo gruppo di eroi doveva chiamarsi “Stan Lee’s Super 7“, ma a causa di una disputa legale causata dal fatto che con il nome di “Super 7“, c’era una serie di giocattoli, il nome cambiò in “Stan Lee’s Mighty 7“. La produzione venne interrotta e mai conclusa.

9. Ultimo

zio Stan

Nonostante zio Stan si dedicò a due produzioni con Manga Entertainment, “Condor” e “Mosaic“, non si può comunque dire che questi fossero anime, ma semplicemente che Lee venne influenzato dallo stile giapponese nella realizzazione di queste produzioni. Per questo il primo vero anime di Stan Lee fu “Karakuri Doji Ultimo“, creato in collaborazione con Hiroyuki Takei. La storia si basa su una rivisitazione dell’eterna lotta tra Yin e Yang, bene e male. Infatti il dottor Dunstan decide di creare due ragazzi cibernetici, Ultimo e Vice. Lo scienziato viaggia nel tempo e li lascia nel Giappone feudale per vedere per quanto sarebbe durato lo scontro. La narrazione si sposta poi ai giorni nostri, in cui scopriamo che non solo la loro lotta non è ancora terminata, ma che il dottor Dunstan aveva costruito cento esemplari di entrambi i robot facendoli combattere tra loro per decretare definitivamente il migliore tra tutti.

8. Joey e Heroman

zio Stan

Sull’onda del successo di “Karakuri Doji Ultimo“, zio Stan decise di creare un altro prodotto manga, “Heroman“. Il protagonista dell’anime è Joey Jones, un ragazzino che crede che l’ultimo modello di robot giocattolo sia la soluzione a tutti i suoi problemi. Purtroppo il ragazzo non può permettersi di acquistarlo, ma è così fortunato da trovarne uno per terra, gettato via da qualcuno. Cercando di farlo tornare a funzionare, uno strano lampo colpisce il giocattolo, non solo donandogli dei superpoteri, ma facendo anche sì che diventi gigantesco.

7. Reflection

zio Stan

Non sappiamo molto su questo personaggio, sappiamo solo che dovrebbe far parte di una serie animata composta da episodi di mezz’ora. Finora inoltre sono stati mostrati due trailer e sappiamo che Stan Lee dovrebbe essere la voce narrante del cartone. La frase di presentazione è:

“Cosa succederebbe se un grande gruppo di esseri umani sparsi per il pianeta, d’un tratto scoprisse di aver guadagnato dei superpoteri?”

6. Steven Lee

zio Stan

Come tutti sappiamo, Stan Lee è specializzato nel creare supereroi molto giovani (Spider-Man, X-Men). Questo è il caso di Steven Lee, personaggio proveniente dalla graphic novel “The Zodiac Legacy”. Steven ha solo 12 anni quando scopre l’esistenza di dodici superpoteri collegati allo zodiaco, comincia quindi la sua lotta contro le forze del male per impedire che questi poteri cadano nelle mani sbagliate.

5. Soldier Zero

zio Stan

Zio Stan realizzò la serie a fumetti “Soldier Zero” che avrebbe fatto parte di un universo condiviso, la creò insieme ad un gruppo indipendente di nome “BOOM!”, in cui comunque lavoravano artisti di un certo livello, come ad esempio Paul Cornell o Javier Pina, ma anche il duo composto da Dan Abbnett e Andy Lanning (Guardiani della Galassia). Il fumetto ha come protagonista Stuart Trautmann, un professore ridotto sulla sedia a rotelle. Quando quest’ultimo entra in contatto con una tuta aliena diventa Soldier Zero, un supereroe facente parte dell’universo condiviso appena creato.

4. The Traveler

zio Stan

Altro supereroe facente parte dell’universo condiviso creato da Stan Lee e “BOOM!” è The Traveler, che è l’unico dei tre ad essere totalmente umano, senza alcun componente alieno. The Traveler ha il potere di controllare il tempo, riuscendo a salvare persone in determinati momenti che potrebbero sembrare scelti a caso, ma che andando avanti nella serie si scopriranno essere parte di un disegno più grande. Ha diversi diverbi con Soldier Zero, che lo ritiene responsabile di diversi paradossi temporali.

3. Starborn

zio Stan

L’ultimo eroe creato da zio Stan in collaborazione con “BOOM”, fu Starborn. La serie era riguardo un giovane autore di nome Benjamin Warner, che durante la scrittura del suo romanzo fantascientifico, viene colto da un’improvvisa ondata di ricordi che erano stati soppressi,tramite questi ricordi scopre la sua natura aliena/ancestrale e quindi comincia a difendere la terra e la galassia da attacchi alieni. Si unirà anche lui a Soldier Zero e The Traveler in un evento cross-over.

2. Chakra l’Invincibile

zio Stan

Chakra è probabilmente l’eroe creato da Lee più famoso al di fuori degli ambienti Marvel e DC, il suo vero nome è Raju Rai ed ebbe addirittura un sequel. Il giovane Raju ottenne i suoi poteri da una nanotuta costruita per lui dal dottor Singh, la tuta infatti dava al possessore la capacità di attivare tutti i sette chakra del corpo. Piccola curiosità sul personaggio, la prima azione eroica di Chakra fu salvare proprio Stan Lee da alcuni hooligans violenti, e ciò fu prima di ottenere la nanotuta.

1. Harry Clayton

zio Stan

Il personaggio di Harry Clayton fu l’ultimo partorito dalla “POW!”, faceva parte di una serie TV trasmessa su Sky 1 di nome “Lucky Man“, iniziata a gennaio 2016 e la cui seconda stagione si è conclusa ad aprile 2017. Clayton è un investigatore di giorno ed un giocatore d’azzardo di notte. Una notte si ritrova ad essere particolarmente sfortunato, così al bar incontra una donna con cui ha un’avventura di una notte. La mattina seguente scopre che la donna gli ha posto al polso un bracciale che non può essere tolto, che Harry scoprirà essere una fonte inesauribile di fortuna. Il problema è che più lui diventa fortunato, più le persone a lui care diventano sfortunate. C’è anche una serie animata spin-off intitolata “Lucky Man: The Bracelet Chronicles”, che parla di tutti i proprietari del braccialetto prima di Harry Clayton.

E voi? Conoscete altri personaggi non Marvel creati da zio Stan? Conoscete quelli elencati sopra? Ditecelo con un commento!


Per altre notizie Marvel:
Infinity War: Zoe Saldana rivela chi vorrebbe uccidesse il Titano Pazzo
Homecoming: ecco cosa lega il film a ‘Civil War’ e ‘Age of Ultron’ e cosa c’entra Shocker
Deadpool 2: ufficiale il ritorno di Blind Al, coinquilina del mercenario
Avengers: Infinity War, Josh Brolin e il suo Thanos
Spider-Verse: come potrebbe svilupparsi l’universo cinematografico del ragno?
Spectacular Spider-Man: Chip Zdarsky scrive la nuova serie su Parker
Spider-Man: Homecoming, il nuovo film dell’Uomo Ragno cambia le regole della timeline
Guardiani della Galassia vol.2: tutto su Stallone, le scene post-credits e il sequel
Captain Marvel: la misticità della donna eroe e un nuovo costume
Mighty Thor: La vita e le origini segrete di Mjolnir!
Thor: Ragnarok, Taika Waititi conferma il suo personaggio, arriva da ‘Planet Hulk’
Infinity War: Olsen e Bettany, foto rivelazione dal set di Edimburgo

Se vuoi scoprire altro sulla Marvel metti ‘Mi Piace’ alla pagina Facebook Il Bifrost dove verranno periodicamente inserite piccole curiosità e aggiornamenti di film e fumetti. Iscrivetevi al nostro gruppo Facebook I Guardiani della Marvel e gli X-Nerd per trovare altri fan Marvel con cui scambiare opinioni. Iscriviti al nostro canale TELEGRAM per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie!

Autore dell'articolo: Joker

Sono uno studente di Giurisprudenza all'Università di Catania a cui piacciono film, fumetti, manga ed anime. Per me non esiste una guerra per quale universo sia migliore, amo sia Marvel che DC, con una lieve predilezione per quest'ultima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *